Parlar di foto con Alessio Romeo

In questo strano periodo in cui moltissime attività si sono fermate a causa del COVID-19 e dei vari decreti distanzianti pubblicati, la capacità di stare insieme e condividere storie ed esperienze, si è spostata sul piano del virtuale. O meglio, le storie, la passione, le azioni sono rimaste reali come le parole e i gesti impiegate per trasmetterle; quel che si è virtualizzato è stato il modo di connettersi, di stare insieme. Diversi gruppi speleologici hanno organizzato degli interessanti e ben prodotti incontri per allietare pomeriggi casalinghi, chiacchierando con diversi speleologi e approfondendo molte tematiche del mondo ipogeo. Altre associazioni hanno prodotto dei podcast per portare, almeno con l’immaginazione, in posti lontani, in grotte incredibili… C’è chi ha organizzato degli incontri più tecnici, come quello riuscitissimo che la Federazione Speleologica Toscana ha indirizzato sul rilievo topografico ipogeo.
Noi Taddarite, abbiamo approfittato di questo periodo di pausa per dare una sistemata a diversi dei nostri documenti, per fare delle riunioni virtuali, ma anche per “incontrarci” con un caro amico e parlare di fotografia. Con Alessio Romeo (https://www.facebook.com/romeoalessiophotography), abbiamo passato due piacevoli serate, facendoci raccontare il suo modo di far foto e chiedendogli molti e molti consigli. 
Abbiamo parlato, all’inizio, di attrezzature e di tecniche, di regole e molto di trucchi per riuscire a comporre e poi realizzare degli scatti in grotta!
Nella seconda serata abbiamo provato a lavorare le nostre fotografie, con appositi software, per poter migliorare, correggere e/o stravolgere gli scatti fatti in grotta.
Per quanto l’idea originale fosse di strutturate un vero e proprio corso e andare anche in grotta con Alessio per realizzare insieme le foto su cui poi lavorare, l’incontro a distanza è sicuramente servito e ha innescato quel processo di voglia di sperimentare e migliorare nel far foto che comunque ci piacerebbe ugualmente completare, ospitando quanto prima Alessio in Sicilia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.